domenica 29 novembre 2015

PANE DI SEMOLA RIMACINATA DI GRANO DURO


Vi propongo il mio Pane di Semola Rimacinata di Grano Duro. Da quando ho creato la pasta madre liquida (licoli) realizzare il pane è un vero piacere. A differenza della pasta madre solida, quella liquida è di più facile gestione in quanto necessita di meno rinfreschi. Può essere conservato in frigo e rinfrescato dopo un mese, anche se personalmente preferisco farlo un pò prima per tenerlo sempre bello arzillo. 

Per questa ricetta ho utilizzato la farina, il malto e i semi di girasole della Molino Rossetto

Ingredienti per 2 pani: 

1 kg di semola rimacinata di grano duro
300 gr di pasta madre liquida (licoli) o prefermento (100 gr licoli + 100 gr acqua + 100 gr farina)
600 gr di acqua a temperatura ambiente*
10 gr di malto diastasico
4 cucchiai di olio extravergine d'oliva
30 gr di sale
semi di girasole per la superficie

*il quantitativo di acqua può variare in base all'assorbimento della farina

Preparazione:

Versate la farina nel cestello della macchina del pane con tutta l'acqua e fate l'autolisi della farina per 2 ore. Aggiungete gli altri ingredienti nel cestello ed avviate la macchina del pane. Fate incordare l'impasto azionando per 2 volte la macchina del pane (riavviate la 2 volta prima che inizi la lievitazione). Dopo ciò fate lievitare un'ora nella macchina del pane. Date 3 pieghe a tre a distanza di mezz'ora l'una dall'altra. Ungete con l'olio una ciotola ed inserite l'impasto, coprite con la pellicola o un coperchio e mettete a lievitare una notte nella parte bassa del frigo. La mattina successiva fate acclimatare l'impasto a temperatura ambiente per qualche ora, dividetelo in 2 parti, pirlate ogni impasto per dare la forma e mettete a lievitare i pani in due stampi da plumcake sopra a dei teli infarinati fino al raddoppio (circa 6 ore). Prima di infornare rovesciate i due pani su una grande teglia infarinata, infarinate la superficie e con una lametta realizzare dei tagli a piacere.  Inserite nel forno un pentolino d'acqua e infornate i pani a cottura statica a 250°C per 10 minuti, poi abbassate a 220° per altri 10 minuti, poi a 200° per altri 10 minuti. Eliminate il pentolino d'acqua e terminare la cottura a 180° per altri 30 minuti circa. Negli ultimi 10 minuti mettete il forno a ventilato e cuocete a spiffero tenendo socchiuso lo sportello del forno e bloccandolo con un cucchiaio di legno. Terminata la cottura lasciate raffreddare i pani in verticale su una gratella. Conservate i pani chiusi nei sacchetti per alimenti.

14 commenti:

  1. No va beh ma è stupendo questo pane, complimenti <3 <3 ciaooooooo

    RispondiElimina
  2. Che belle pagnotte, e chissà che buone :) Bravissima!!!
    Buona serata

    RispondiElimina
  3. Li.co.li. anche io e come te ritengo sia assolutamente di più semplice gestione e le soddisfazioni sono infinite.
    Beh...che dire di questo pane? Bellissimo! e la semola di grano duro rimacinata, come il li.co.li. è impareggiabile.
    Bellissime pagnotte ;-)!

    RispondiElimina
  4. Ma è un pane bellissimo. Proverò a farlo. Complimenti...Ciaoooo

    RispondiElimina
  5. Che spettacolo di pane! Lo vedo benissimo con l'olio "nòvo" fresco di frantoio .) Buona serata

    RispondiElimina
  6. Quella fette sono un invito a nozze. Complimenti!

    RispondiElimina
  7. favoloso questo pane, segno la ricetta per provarla!! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  8. ha un aspetto molto invitante, è riuscito benissimo, brava ! Un bacione

    RispondiElimina
  9. Buonoooo veramente preso nota buona serata

    RispondiElimina
  10. Che meraviglia sembra quasi di sentirne il profumo... magia pura il pane preparato a casa, bravissima cara!!
    Un bacione buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  11. che bello! ma se uso la pasta madre più solida, la quantità è la stessa? grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Eleonora! Per le conversioni dai un'occhiata a questi due link, ti calcolano la differenza.

      http://www.weblink.altervista.org/conversione_licoli_pasta_madre.php

      http://www.pastamadre.eu/?page=conversione_pastamadre

      Elimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...