martedì 26 aprile 2011

PIZZA DI PASQUA AL FORMAGGIO


Sono appena terminate le festività pasquali, ma mi era rimasta ancora una ricetta da pubblicare. Infatti anche quest'anno per il Lunedì dell'Angelo ho voluto realizzare la Pizza di Pasqua al Formaggio, conosciuta anche come Torta umbra al formaggio o Crescia marchigiana. Questa ricetta è diversa da quella dell'anno scorso, l'altra era stata fatta con il lievito di birra e la trovate qui sul mio blog. Mentre la nuova versione prevede l'uso della pasta madre e l'ho realizzata con la ricetta presa su Anice e Cannella, il blog di Paoletta. Dire che è buona sarebbe riduttivo, consiglio vivamente di assaggiarla! Ottima se accompagnata con uova sode e salumi vari come il capocollo o salami tipo la finocchiona, la corallina e la salamella romana.

Ingredienti:

230 gr di lievito madre attivo*
175 gr di farina manitoba
175 gr di farina 0
150 gr di pecorino grattugiato*
150 gr di parmigiano grattugiato*
50 gr di strutto
5 cucchiai di olio extra vergine di oliva
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di pepe
1 cucchiaino di zucchero
5 uova
100 gr di acqua
8 gr di lievito di birra fresco

*per chi non ha il lievito madre, è possibile usare una biga preparata con 150 gr. di farina mista tra manitoba e farina "0", 1,5 gr. di lievito di birra fresco e 80 gr. di acqua, lasciandola fermentare per 16/18 ore circa

*la versione di Paoletta prevede l'uso di 120 gr. di parmigiano e 120 gr. di pecorino + 80 gr. di pecorino a pezzetti o provolone piccante

Preparazione:

Fate sciogliere 230 gr. di lievito madre attivo (o la biga) in 100 gr. di acqua con lo zucchero e il lievito di birra. Aggiungete poca farina e impastate. Unite 1 uovo, fatelo assorbire e aggiungete altra farina. Continuate alternando uova e farina fino ad esaurimento degli ingredienti, lasciando da parte 2 cucchiai di farina da aggiungere successivamente. Unite poi i formaggi grattugiati un pò per volta, il sale e il pepe. Il composto risulterà morbido, ma dovrà essere incordato il più possibile. Se usate la planetaria utilizzate la foglia, se lo impastate a mano, mescolate l'impasto in una ciotola fino a quando non risulterà lucido ed elastico. Unite l'olio a filo, spolverate con la farina rimasta, fatela assorbire e aggiungete lo strutto poco alla volta, facendolo assorbire molto bene. Continuate a impastare sempre con la foglia, fino a che l'impasto non risulterà incordato. Sarà pronto quando, prendendolo in mano, questo si staccherà dalla ciotola in un solo pezzo. A questo punto, se decidete di aggiungere il formaggio a pezzetti, togliete la foglia, mettete il gancio e poi unite i pezzetti di formaggio, continuando ad impastare altri 7/8 minuti per incorporare il tutto e terminare l'incordatura. Riprendete l'impasto, formate una palla e ponetelo in una ciotola a temperatura ambiente per 30/40 minuti. Dopodiché ungete uno stampo per pizze di Pasqua della capienza di circa 2,5 lt. (io ho pesato 1 Kg. di impasto e l'ho inserito in uno stampo di cartone per panettone). Fate una piega del tipo 1, poi chiudete l'impasto a palla e ponetelo nello stampo lasciandolo lievitare fino a che raggiunge il bordo (io l'ho lasciato lievitare nel forno con la lucina accesa). Infornate a 200°/210° per 20 minuti, poi abbassate la temperatura a 180°/190° per altri 40 minuti. Per le temperature regolatevi sempre in base al forno che possedete in casa. La torta sarà pronta quando, infilando un grosso stecchino al centro, questo uscirà asciutto e pulito.

18 commenti:

  1. E' venuta benissimo... bella struttura interna!

    RispondiElimina
  2. complimenti!!deve essere buonissima!baci!

    RispondiElimina
  3. Brava davvero, ti è venuta uno spettacolo!
    :)

    RispondiElimina
  4. Hai fatto bene a passarla penso che sia molto buona ha un aspetto bellissimo, ciao

    RispondiElimina
  5. ma che deliziaaa! questa pizza al formaggio è stupenda! così lievitataaa! una delizia! complimentissimi! bacioni

    RispondiElimina
  6. Per Rayna: Magari lo fossi, però cerco di impegnarmi. Un bacione e buon inizio settimana :)

    RispondiElimina
  7. Ciao, io sono Enza ed ho creato da poco un blog:se lo visiti mi farà piacere!"LO SCRIGNO DEL DECOUPAGE E NON SOLO..." Il tuo è bellissimo, complimenti! Poi ti ruberò qualche ricetta per provarla...

    RispondiElimina
  8. @ Enza C.: Grazie per le belle parole, passerò a trovarti volentieri! :)

    RispondiElimina
  9. ma che splendore tesoro!!! tantissimissimi auguri :* :* :*

    RispondiElimina
  10. davvero da provare ..splendida...un bacio e tanti auguri di una serena pasqua simmy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona, tanti auguri a te e alla tua famiglia! Un abbraccio:***

      Elimina
  11. Tempi di lievitazione??? grazie in anticipo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ci sono tempi precisi di lievitazione perché le variabili sono tante, clima, temperatura del luogo di lievitazione ecc. Solitamente io lo preparo la sera e la mattina dopo quando è a 1 cm dal bordo inforno.

      Elimina
    2. Mi e' esplosa in forno a 40 gradi dopo 3 ore di lievitazione,ora aspettiamo l'assaggio ma sicuramente sara' fantastica!!!! mia moglie le faceva sempre deliziose ma con lievito di birra fresco.......chissa' come si incavolera' se sara' migliore la mia!! Grazie della ricettona!!! e, viva la pasta madre!

      Elimina
    3. Ottimo! Sua moglie non potrà che essere contenta del risultato! :)

      Elimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...