martedì 4 febbraio 2014

FRAPPE DI CARNEVALE


Per la festa di Carnevale manca ancora un mese, ma per i dolci carnascialeschi ogni momento è quello buono! In questi giorni di maltempo, nei pochi momenti liberi, invece di uscire preferisco godermi il calduccio di casa, quindi ne approfitto per cucinare qualcosa di sfizioso. Stavolta la mia scelta è ricaduta sulle famose Frappe, da noi si chiamano così, ma sono conosciute anche come Chiacchiere, Bugie, Crostoli etc. Dicevo "le famose Frappe", non solo perché è uno dei dolci tipici di questo periodo, ma perché la ricetta mi è stata data dalla mia amica Patrizia, è la ricetta del nonno pasticciere che insieme alla nonna gestivano alcune pasticcerie di Roma. Da quando Patrizia mi ha passato questa ricetta ho abbandonato tutte le altre fatte in precedenza e da allora realizzo sempre questa. La trovo perfetta! Solitamente nell'impasto metto il vino bianco secco, mi raccomando che sia di buona qualità perché fa la differenza! Quest'anno invece, avendo in frigo dell'ottimo spumante brut che mi era avanzato, ho usato quello e credetemi sulla parola, le Frappe sono venute più buone del solito, si sono gonfiate un pò di più e sono anche più leggere. I fritti, si sa, son buoni appena fatti, eppure vi dico che son riuscita a mangiare le Frappe belle croccanti anche nei due giorni successivi, conservando quelle avanzate in un contenitore a chiusura ermetica. Vi lascio la ricetta e poi vado a "far compagnia" ad un paio di Frappe che mi attendono impazienti... ;-)

Ingredienti:

300 gr di farina "00" per dolci
40 gr di olio extravergine d'oliva (gusto delicato)
½ bicchiere di vino bianco secco
1 limone biologico grattugiato
1 uovo + 1 tuorlo
1 cucchiaio di zucchero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale
olio di arachidi per friggere
zucchero a velo per la superficie

Preparazione:
  1. Impastate tutti gli ingredienti e formate un panetto, copritelo con la pellicola per alimenti e fatelo riposare nel frigorifero per un'ora. 
  2. Con l'aiuto del matterello stendete l'impasto in una sfoglia sottile, con una rotella dentata tagliate delle strisce rettangolari o a forma di rombo e praticate un taglio o due tagli paralleli al centro.
  3. Friggete le Frappe nell'olio ben caldo, ma a fiamma moderata altrimenti si bruceranno all'esterno e resteranno crude all'interno.
  4. Girate le Frappe durante la cottura. Saranno pronte quando si formeranno delle bolle sulla superficie ed avranno un colore dorato.
  5. Adagiate le Frappe su un vassoio rivestito di carta assorbente per togliere l'eccesso di olio della frittura, e una volta fredde spolveratele con zucchero a velo.

34 commenti:

  1. posso venire anche io a far compagnia alle frappe insieme a te? Io le adoro e questa ricetta con l'olio al posto dello strutto o del burro me la copio e la provo nel we!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  2. una variante che non conosco, percioò mi segno la ricetta e te ne rubo un paio!! Baci!

    RispondiElimina
  3. Oggi ho fatto delle frittelle di Carnevale pensando che non posso però non provare anche le frappe! Non amo questa festa, sono sincera, ma i suoi dolci tipici sì, assai! :-)

    RispondiElimina
  4. Mamma mia quella foto in primo piano, mi fa venir voglia di chiacchiere a quest'ora!!!!
    Bravissima come sempre.
    Un bacione

    RispondiElimina
  5. Sono come le faceva la mia nonna! Grazie , che ricordi! archivio la ricetta

    RispondiElimina
  6. mi è saltato in mente proprio lo scorso week end di farle (non ci mai provato) e mi serviva una ricetta collaudata...eccola qua :) fa una voglia quel piattino...un bacio, buona giornata

    RispondiElimina
  7. te ne rubo subito qualcuna! ho un ricetta simile... e sono davvero buonissime e croccanti!!

    RispondiElimina
  8. Meravigliosa variante. Adoro i dolci di Carnevale!!!

    RispondiElimina
  9. ciao proprio buone in questo periodo nel mio paese le vie sono piene di profumazioni di frappe,castagnole e ciambelle...complimenti per la ricetta e per il blog..ti seguo con piacere..
    Herablog
    http://herantonietta.blogspot.it/

    RispondiElimina
  10. Che belle che ti son venute.. Direi perfette! ...qui a Venezia le chiamiamo galani ed io li ho fatti l'anno scorso.... Non so se quest'anno li rifaccio o provo qualche altro dolce carnevalesco! Vedremo!
    Ancora complimenti!
    Terry

    RispondiElimina
  11. Semplicemente meravigliose, hanno un aspetto golosissimo!!! Bravissima, un bacione

    RispondiElimina
  12. Anche dalle mie parti si chiamano frappe e io ne vado matta... Le tue hanno un aspetto golosissimo e invitante!! Da fare subito!! Complimenti per il bel blog e a presto. Mary

    RispondiElimina
  13. una cosa a cui non posso rinunciare per carnevale...queste poi hanno un aspetto leggero e fragrante!

    RispondiElimina
  14. che spettacolo queste frappe! hanno un aspetto così friabile e semrano così croccanti :D
    complimenti per sempre per le tue ricette che seguo sempre volentieri,mi aggiungo con piacere ai tuoi lettori,se ti fa piacere passa da me
    buon pomeriggio
    a presto e grazie per la ricetta ;)

    RispondiElimina
  15. non avendo l'olio d'oliva dal gusto delicato, posso sostituirlo con quello di arachidi o di mais? Hanno proprio un ottimo aspetto le tue frappe, complimenti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente non ho mai provato a farle con altri oli e quindi non saprei dirti. Casomai puoi fare una prova con metà dose e vedi come viene. Grazie per le belle parole! :)

      Elimina
  16. wowww!!
    ma quanto sono bele queste frappe (o chicchiere come le chiameremmo noi!!)...mi ingolosiscono in meno di un secondo=)))

    RispondiElimina
  17. Ottimi oggi pomeriggio mi toccano :-)))) Grz x la ricetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la fiducia! Ti ho lasciato anche un messaggio sul tuo profilo di Facebook, poi fammi sapere! Buona serata :)

      Elimina
  18. ça ne être que délicieux avec l'huile d'olive
    bon dimanche

    RispondiElimina
  19. l'esperta di frappe di Carnevale è mia madre, credo che le farà anche quest'anno, io mi limito a mangiarle e ad ammirare quelle delle amiche blogger! Un bacione

    RispondiElimina
  20. Io resisto alla grande, non ho fritto ancora niente! Almeno per ora :).
    Molto belle e invitanti davvero. Brava.

    RispondiElimina
  21. vado matta per le fratte, le tue hanno un aspetto davvero invitante! Un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  22. Un dolce sfizio che non può mancare sulla tavola nel periodo che precede il carnevale. Da noi si chiamano bugie ed ogni cuoca ha la sua versione. Io mi affido a quella di mia mamma, tramandata da una bravissima vecchietta del paese....ma queste sembrano proprio fragranti e le voglio provare!

    RispondiElimina
  23. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina
  24. Ciao cara, sono capitata sul tuo blog qualche tempo fa mentre girovagavo per il web...e non ho potuto non apprezzarti ;) Mi sono unita a i tuoi lettori e sei anche nella mia blogroll...passeresti da me? C'è un post in cui ti cito :)
    http://www.mielemandorle.blogspot.it/2014/02/chiacchiere-ma-anche-frappe-bugie.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sabrina, son passata sul tuo blog e ti ho lasciato un messaggio! Buona serata :)

      Elimina
    2. Grazie davvero per esser passata e per esserti unita ai miei followers!! Sono orgogliosissima!! :)

      Elimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...