giovedì 31 maggio 2012

PARIS-BREST ALLE FRAGOLE


Chiamare questo dolce "Lucca-Roma alle Fragole" non mi pareva il caso, anche se sarebbe stato il nome più adatto volendo riferirmi alla famosa tappa del Giro d'Italia, vinta nel 1914 da Costante Girardengo. Ma siccome il suo nome originale è Paris-Brest, in questo caso Paris-Brest alle Fragole, così sia! Mi direte, ma perché ci parli di ciclismo? Perché il Paris-Brest è un dolce ideato da un pasticcere francese in occasione della gara ciclistica Paris-Brest-Paris ed è per questo che la sua forma ricorda una ruota di bicicletta. La ricetta originale richiede una farcia di crema pralinata, senz'altro molto buona, ma un pò troppo ricca per i gusti di mia madre che in questi giorni ha compiuto gli anni, e cuore di figlia non poteva non farla contenta per il suo compleanno e non fare qualcosa che a lei piacesse; quindi al pralinato ho preferito una buonissima crema diplomatica arricchita da pezzetti di fragola, che oltre a starci divinamente aggiunge anche un tocco di colore. Prima di salutarvi una piccola curiosità, sapete come viene chiamato a Napoli questo dolce? Zeppolone! Un nome decisamente simpatico, non trovate?
Ingredienti per uno stampo di Ø 32 cm

Pasta choux:
300 gr di farina "00" per dolci
200 gr di burro
500 ml d'acqua
8 uova
2 cucchiai di zucchero Italia Zuccheri
½ cucchiaino di sale

Crema diplomatica:

750 ml di latte intero
250 ml di panna fresca
150 gr di zucchero Italia Zuccheri
6 tuorli d'uova
105 gr di farina "00" per dolci
1 limone grattugiato
vaniglia

Per farcia e decorazione:

500 gr di fragole
zucchero a velo

Preparazione:

Fate scaldare il latte in una capiente casseruola con la buccia di limone, poi toglietelo dal fuoco. In una terrina a parte lavorate i tuorli con lo zucchero, con l'aiuto di uno sbattitore elettrico o a mano, poi incorporate pian piano la farina setacciata. Togliete il latte caldo dal fuoco e versatelo a filo, continuando a mescolare, nel composto di uova, farina e zucchero. A questo punto portate ad ebollizione il tutto e, mescolando continuamente, lasciate sobbollire a fuoco dolce per alcuni minuti finché il composto si addensi, sbattendo di continuo con la frusta per evitare che si formino grumi. Spegnete il fuoco, togliete la buccia di limone e lasciate raffreddare la crema, mescolando di tanto in tanto. Unite poi la panna montata (con la vaniglia) alla crema fredda, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Se la crema dovesse risultare troppo morbida, prima di utilizzarla, mettetela un po’ in frigo per farla rassodare. Nel frattempo che la crema si raffreddi, bollite l’acqua con burro, sale e zucchero. Poi togliete dal fuoco e versate la farina tutta insieme, rimettete sul fornello e continuate a girare affinché il composto non si stacchi dalle pareti e cuocetelo per circa 6-7 minuti. Tolto dal fuoco e raffreddato, aggiungete un uovo per volta continuando a mescolare (finché non si assorbe il primo uovo non aggiungete il successivo). Poi fate riposare l’impasto per circa 30 minuti. Mettete la carta forno in una teglia (o imburrate e infarinate) e con una siringa da pasticceria con il beccuccio scanalato fate dei cerchi di pasta direttamente in teglia. Infornate nel forno preriscaldato a 180°C per 50 minuti circa. Chiaramente i tempi sono puramente indicativi, è buona norma regolarsi sempre in base al forno che si possiede in casa. Poi spegnete il forno e lasciate il dolce dentro per qualche altro minuto. Una volta freddo tagliatelo a metà in senso orizzontale e farcitelo con la crema e le fragole tagliate a fette, lasciandone qualcuna per la decorazione. Ricoprite il dolce con l'altra metà del guscio, date una spolverata di zucchero a velo e decorate a piacere. Il Paris-Brest va conservato in frigo, ma prima di consumarlo lasciatelo qualche ora a temperatura ambiente.  

70 commenti:

  1. Mhmmm, una vera delizia..per gli occhi e per il palato :)))

    RispondiElimina
  2. Quanto vorrei affondare le dita nella crema :P !!!!

    RispondiElimina
  3. che meraviglia...è golosissimo... lo divorerei intero!!!

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia...quella fetta poi fa una gola!é strepitoso!

    RispondiElimina
  5. Tesoro *_* ma sei un'artista! questa "zeppola" è praticamente perfetta! senza parole! forse tu nn sai che io adoro le zeppole di choux.. quando l'ho vista sono svenuta! vieni a prendermi ma con una fetta di dolce!eh! :) bravissima!!!! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seeee ma quale artista mi arrangio! Ma lo sai che io e te in materia di dolci abbiamo le stesse golosità? Un bacione

      Elimina
  6. l'ho fatto anch'io una volta e devo dire che è davvero buono...il tuo è meraviglioso....brava ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me è la prima volta, non immaginavo neppure io che venisse così. Ti ringrazio! :)

      Elimina
  7. E' una vera meraviglia e tu sei un vera artista. Un a fetina la gradirei molto volentieri. Buona serata Daniela.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari lo fossi, diciamo mi arrangio. Grazie per le belle parole :)

      Elimina
  8. mannaggia che tentazione irresistibile ! Un bacione grande!

    RispondiElimina
  9. E' magnifico, non solo goloso ^_^ Sarebbe una graditissima coccola stasera. Un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Detto da te che sforni meraviglie è un gran bel complimento! Un bacione

      Elimina
  10. Buonissimaaaaaaaaaa,mi hai fatto pensare che devo fare un dolce simile ,ma con altri ingredienti pure....baci

    RispondiElimina
  11. Che bellaaaaaaa... sulla bontà non ho alcun dubbio!!!

    RispondiElimina
  12. ohhhhhh...che meraviglia! Passare da te è sempre un piacere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Donatella, penso lo stesso nei tuoi riguardi. Un bacione

      Elimina
  13. meraviglioso! ti si è cotto veramente bene, si vede dal taglio! devo provarlo! ciao da In cucina da Eva!

    RispondiElimina
  14. Ti è venuto splendidamente bene! :-)
    Lo preparo spesso perchè in famiglia lo adoriamo, quando è periodo di fragole, anche io uso metterle! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Assunta, infatti le fragole ci stanno a meraviglia aggiungendo anche una nota di colore al dolce. Buona serata

      Elimina
  15. idea originale e super gustosa! bravissima come sempre :-* notte!

    RispondiElimina
  16. Adoro le fragole ... sto cercando le idee per una torta di compleanno e qui ho trovato tanta ispirazione, grazie! Notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Emily, mi fa piacere sapere che qui trovi tante idee per le tue preparazioni. Buona serata

      Elimina
  17. Che splendore di torta! I francesi ci sanno fare con i dolci!!! :) Mi piacerebbe provare a rifarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Robjana, ma anche noi italiani ci difendiamo bene mettendoci il nostro estro italico ;-)

      Elimina
  18. non l'avevo mai sentito questo dolce!!! ma me lo mangerei tutto in un solo gulp!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero non lo conoscevi? I francesi usano farcirlo con il pralinato, ma io ho cambiato farcia per far contenta la mia mamma :)

      Elimina
  19. mamma miaaaaaaaaaaaa che spettacolo!!!devo farlo!!segno!ciaoooooooo

    RispondiElimina
  20. che meraviglia... prima volta che visito il tuo sito e credo che diventero' un'abitue'...
    mi presento: sono un'italiana che vive in svezia ed e' convinta, come te, che la cucina italiana e' la migliore al mondo (ma come dimostra questo tuo post, i francesi sono pressoche' imbattibili sulla "roba dolce")

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara amica, mi fa piacere che il mio blog sia di tuo gradimento, anzi visto che sei in Svezia passerò senz'altro da te per carpire qualche bella ricetta svedese, mi piace conoscere piatti nuovi e tradizioni di altri Paesi che non conosco. Grazie per il tuo commento spero che passi a trovarmi ancora. Un abbraccio

      Elimina
  21. il est magnifique et bien réussi ce paris brest, bravo
    bonne journée

    RispondiElimina
  22. una vera bontà!! :) grazie per la ricetta, la aggiungo subito! ;) a presto! :)

    RispondiElimina
  23. Non ho mai mangiato questo dolce, a dire il vero non lo conoscevo fino a unminuto fa.. sembra a dir poco squisito..complimenti!

    RispondiElimina
  24. Che spettacolo, e che foto!
    Da fare senza se e senza ma.
    ciao

    RispondiElimina
  25. Spiegazione chiarissima e Paris brest fantastico, complimenti! Segno la ricetta, l'ultima volta che l'ho fatto mi ha deluso perché dentro è rimasto un po' crudo, avrò sbagliato qualcosa nella cottura... Proverò a farlo con la tua ricetta, mi ispira molto! :) Grazie e buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina, sei molto carina. Buona domenica a te :)

      Elimina
  26. Hai fatto bene a riproporre perchè io mi sa che ancora non ti conoscevo quando l'hai pubblicata la prima volta questa meravigliosa ricetta. Un abbraccio e complimentissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanna, credo anch'io che ci siamo conosciute dopo, poi comunque sia qualche ricetta può sfuggire, per questo a distanza di anni è bene riproporla. Un bacione

      Elimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...