sabato 13 dicembre 2014

LUSSEKATTER


I Lussekatter, chiamati anche "Gatti di Santa Lucia" o "Panini di Santa Lucia", sono delle brioches natalizie svedesi a base di uvetta e zafferano, che vengono tradizionalmente serviti il 13 dicembre, giorno di Santa Lucia. Solitamente si preparano con la classica forma a "S", ma possono avere anche altre forme, in più esistono due versioni, quella semplice e quella con formaggio quark, io ho scelto di fare quest'ultima perché l'aggiunta del formaggio dona maggior sofficità all'impasto. Per la ricetta mi sono ispirata a questo blog anche se ho apportato delle modifiche personali. Secondo la tradizione svedese, all'alba del 13 dicembre la figlia più piccola della famiglia si veste con un lungo abito bianco legato in vita da una cintura rossa, la testa ornata da una corona di candele, decorate con un intreccio di foglie di mirtilli rossi. La bambina vestita come Santa Lucia sveglia gli altri membri della famiglia e serve loro la colazione a base di caffè, Lussekatter e biscotti allo zenzero. Questa tradizione si ripete ogni anno in tutto il Paese, ovunque sfilano cortei con decine di ragazze in bianco che cantano melodie natalizie per festeggiare il ritorno della "luce" in attesa del Natale. Il corteo di Santa Lucia arriva anche nelle prigioni, negli ospedali, nelle case di riposo e in altri luoghi in cui la mobilità è più difficile. Ed è proprio questo il suo bellissimo messaggio: Santa Lucia arriva ovunque e porta la luce dove c'è il buio.

Per questa ricetta ho usato le farine Molino Rossetto


Ingredienti per circa 25 brioches:

300 gr di farina manitoba
300 gr di farina "00"
250 ml di latte tiepido
125 gr di zucchero
125 gr di burro ammorbidito
150 gr di Philadelphia
2 uova medie
1-2 bustine di zafferano
12 gr di lievito di birra fresco
5 gr di sale
uva passa qb

Per spennellare la superficie:

1 uovo e 1 cucchiaio di latte

Preparazione:

Nella ciotola della macchina del pane ponete le uova tenute a temperatura ambiente, lo zucchero, il latte tiepido in cui avrete sciolto il lievito di birra, lo zafferano sciolto anch'esso in poco latte, il burro morbidissimo, il Philadelphia tenuto a temperatura ambiente, le farine setacciate insieme e il sale. Inserite il recipiente nella macchina del pane e selezionate il programma "impasto". Avviate la macchina, una volta terminata la fase di impasto (nella mia sono 25 minuti) fermate il ciclo e riavviate nuovamente la macchina stavolta portando a termine il programma (dura 1 ora e 25 minuti), poi lasciate lievitare ancora 30 minuti. Trascorso il tempo, versate l'impasto su una spianatoia infarinata. L'impasto risulterà morbido ed appiccicoso, ma con un velo di farina che aggiungerete di volta in volta per lavorare l'impasto non ci saranno problemi. Tagliate l'impasto in tocchetti, formate dei cordoncini di 15-20 cm. di lunghezza, arrotolateli e formate una "S". Adagiate le "S" nelle teglie rivestite di carta forno, ben distanziate tra loro, ed inserite un'uvetta al centro di ogni ricciolo. Inserite le teglie nel forno, preriscaldato pochi minuti e poi spento, e lasciate lievitare nuovamente le brioches finché non raddoppiano di volume. Spennellate la superficie con un uovo sbattuto con un pò di latte, poi infornate le brioches nel forno preriscaldato e fatele cuocere a 160°C per circa 20 minuti o fino a quando saranno dorate. Vi ricordo che le informazioni sul forno sono puramente indicative, regolatevi sempre in base al forno che possedete in casa. Gustate calde saranno morbidissime, in seguito potete riscaldarle qualche minuto nel forno e torneranno come appena sfornate. Potete anche farcire i Lussekatter con confetture e creme varie, oppure con miele o Nutella.

P.S.: Per impastare io ho usato la macchina del pane per questione di praticità, ma potete usare tranquillamente l'impastatrice oppure fare l'impasto manualmente.

11 commenti:

  1. ...ma sai che non conoscevo questa tradizione???? deliziose queste brioches per qualsiasi periodo dell'anno:

    RispondiElimina
  2. O_O che buoniiiiiiii e che morbidi!!! ^_^ buon we baciiiiiiiii

    RispondiElimina
  3. che belle che sono, hanno una forma deliziosa un bellissimo colore dorato
    devono essere buonissime profumate con una delle mie spezie preferite
    un bacione, buon we

    RispondiElimina
  4. non conoscevo la storia di queste bellissime brioches,davvero bella...e queste brioches sono strepitose...buon week-end cara :*

    RispondiElimina
  5. Deliziosi nella forma e immagino anche profumati, aromatici e golosi con l'aroma dello zafferano... bravissima!!!
    Bacioni, buona domenica...

    RispondiElimina
  6. sono perfetti e buonissimi per una colazione in famiglia e per un thè con una amica.
    Buona serata

    RispondiElimina
  7. How very delicious with coffee for breakfast. xo Catherine

    RispondiElimina
  8. che soffici e deliziosi devono essere, bellissimi ! Buona domenica , un abbraccio !

    RispondiElimina
  9. sono bellissime da vedere e sicuramente ottime, questa tradizione per me è nuova ma davanti a delle brioche così sofficiose non resisto per cui copio la ricetta !
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  10. Mi ci tufferei volentieri dentro queste morbide e golose brioches...hanno un aspetto così invitante...mmm.. :PP
    Bravissima cara,un abbraccio a presto :-*

    RispondiElimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...