sabato 5 luglio 2014

ESTRATTO DI VANIGLIA HOMEMADE


Chissà forse lo fate anche voi, ma io ho il pallino di conservare le bottigliette di vetro che più mi piacciono, le ho di tutte le misure e forme più strane, le tengo da parte anche anni, so che prima o poi mi torneranno utili. Ed è capitato così anche con questa bottiglietta in cui ho versato l'estratto di vaniglia, ce l'ho da almeno 20 anni, in origine c'era dello sciroppo d'acero. A proposito di estratto di vaniglia, alcuni di voi forse ricorderanno che nel mese di novembre 2013 ho ordinato su internet dei baccelli di vaniglia Bourbon del Madagascar. Alcuni li ho messi in un vasetto a chiusura ermetica e li sto usando per le mie preparazioni dolci, altri, la maggior parte, li ho usati per creare appunto l'estratto di vaniglia. Gli amanti della buona cucina conoscono l'importanza e soprattutto la differenza tra l'estratto e la vanillina in commercio, vi dico solo che è proprio un'altra cosa. Parliamoci chiaro, la vanillina l'abbiamo usata tutti per anni e non voglio demonizzare di certo chi continua ad usarla, ma da quando ho saputo che la vanillina chimica viene fatta con il petrolio, beh capirete che la cosa non mi garba affatto. Un conto è usare un prodotto in maniera ignara, ma continuare a farlo ora per me sarebbe davvero assurdo! Tra l'altro preparare l'estratto di vaniglia in casa è davvero facilissimo. Molti blog hanno proposto la ricetta dell'estratto di vaniglia fatto in casa, ma alla fine traggono tutti spunto da due ricette, la prima è di Paoletta del blog "Anice&Cannella" e l'altra è di Tuki del blog "La Ciliegina sulla Torta". Le ricette sono entrambe valide, ma io ho scelto di realizzare il mio estratto con la ricetta di Tuki. Paoletta parte dall'alcool puro a 95° che deve essere diluito in uno sciroppo di acqua e zucchero, invece Tuki parte da una base già pronta, la vodka con i suoi 40% vol. è già perfetta e subito utilizzabile. Se usate la vodka in pratica bisogna solo immergere i baccelli e il gioco è fatto. Io avevo in casa una bottiglia di vodka Wyborowa che non utilizzavo, quindi ho pensato di usarla in questo modo.
Ed ora passiamo ai consigli per realizzare l'estratto di vaniglia homemade.
  • Per prima cosa bisogna procurarsi degli ottimi baccelli di vaniglia Bourbon del Madagascar. Se non avete già un vostro fornitore di fiducia, vi consiglio di comprarli da madavanilla o da thaffain-vanille che vendono anche su eBay. Io per esempio li ho presi da thaffain-vanille proprio su eBay. 
  • I baccelli di buona qualità devono avere un profumo intenso e un aspetto "grasso", quasi oleoso, devono essere anche lucidi, flessibili, morbidi ed avere una buona quantità di semi all'interno. 
  • Occorre una buona vodka, non importa la marca, ma che abbia il 40% di alcool. 
  • Poi serve una bottiglia (o barattolo) di vetro da 1 litro, possibilmente scura, oppure potete foderare l'esterno con la carta di alluminio. 

Ingredienti:

500 ml. di vodka 40% alc./vol.
60 gr. di baccelli di vaniglia Bourbon (circa 15 pezzi)

Preparazione:
  1. Versate l'alcool nella bottiglia da 1 litro. 
  2. Poi con un coltello incidete i baccelli a metà nel senso della lunghezza. 
  3. Con la punta del coltello estraete tutti i semini e versateli nella bottiglia.
  4. Tagliate a pezzetti i baccelli ed inserite anch'essi nella bottiglia.
  5. Chiudete il tappo della bottiglia ed agitatela. Quest'operazione deve essere fatta tutti i giorni per i primi 15 giorni (io l'ho fatto per 30 giorni), poi almeno una volta a settimana.
  6. Sulla bottiglia applicate un'etichetta con la data di preparazione e conservatela in un luogo fresco e al buio dai 3 ai 6 mesi. Dopo 3 mesi potreste iniziare ad usare l'estratto, ma io vi consiglio di attendere almeno 6 mesi, più passa il tempo e più l'estratto sarà aromatico ed intenso. L'aroma tende a migliorare nel tempo e non ha scadenza.
  7. Trascorsi i mesi, filtrate l'estratto con un colino e potete iniziare ad usarlo nelle vostre preparazioni.
  8. Poiché l'estratto è molto concentrato, vi consiglio di usarne 1 cucchiaino da tè per ogni 500 gr di crema o impasto.
  9. I baccelli avanzati io non li butto via, ma li lascio in infusione nel liquore avanzato. Di volta in volta che ne utilizzo degli altri per le mie preparazioni li aggiungo ai primi, in questo modo l'estratto sarà sempre più concentrato.  

38 commenti:

  1. grazie per la ricetta e la chiarezza,voglio farlo inizio con il procurarmi della buona vaniglia,a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, ottima scelta! Vedrai non te ne pentirai e in più sai che è un prodotto genuino! Buon week-end!

      Elimina
  2. marmellate, sciroppi estratti non li faccio mai, devo rimediare deve essere ottimo! buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, te lo consiglio. La vaniglia pura è veramente tutta un'altra cosa! Buon week-end a te

      Elimina
  3. Immagino sia tutto un altro sapore! Prima o poi mi deciderò :-)
    Buon fine settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Martina, una volta che proverai l'estratto fatto in casa quelli in commercio non li comprerai più! Buon week-end a te :)

      Elimina
  4. bella idea, con la vodka non ci avevo davvero pensato .. mi segno <3 bacione cara!

    RispondiElimina
  5. wow ma è davvero facile da realizzare e di sicuro buonissimo...buon week-end cara :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Letizia, ci vuole più tempo a descriverlo che a farlo, devi provarlo assolutamente! Buon fine settimana a te, un bacione

      Elimina
  6. une idée géniale recette facile et surement bien parfumé bravo
    bon week-end

    RispondiElimina
  7. Grazie di cuore per la ricetta e per la spiegazione precisa e dettagliata!! E' davvero così semplice?! Devo preparare l'estratto di vaniglia assolutamente!! A presto, Mary

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si Mary è una ricetta semplicissima, un altro pò ci vuole più tempo a scriverla che a farla! Buona domenica :)

      Elimina
  8. Bottigliette e barattoli riciclati? Credo che occupino la metà dei miei pensili :/ non riesco a buttare via praticamente niente, non che sia ai livelli di "Sepolti in casa" (vecchio programma di Real Time) ma se vado avanti di questo passo poco ci manca.
    Mi piacerebbe proprio preparare questa ricetta, devo prima procurarmi della vaniglia di ottima qualità. Grazie cara, baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah allora non sono l'unica a conservare un pò di tutto, il che mi consola! Fai benissimo a preparare l'estratto in casa perché è utilissimo e in più è naturale! Un bacione e buona domenica :)

      Elimina
  9. terrò conto di questi tuoi suggerimenti preziosi, buona domenica carissima, un abbraccio !

    RispondiElimina
  10. Adorando la vaniglia e amando sempre di più catturare profumi e aromi in vasetti o bottiglie, io che non bevo quasi mai superalcolici andrò a prendere la vodka felice di usarla... :-)

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia, bravissima cara!!
    Buon pomeriggio!!

    RispondiElimina
  12. Grazie per aver condiviso questi trucchi, non avevo proprio idea che si potesse fare!!
    Spero che nel week end io riesca a fare shopping di vaniglia :-)
    A presti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alessandra, son contenta di esserti stata utile. Ti auguro un buon fine settimana :)

      Elimina
  13. Grazie per la fantastica ricetta!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  14. Per fortuna ho ben 3 mazzetti di vaniglia regalatimi da un amico che si era recato in Madagascar...
    Ottima e preziosa la ricetta che salvo subito
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea, vedrai che poi non ne farai più a meno! Grazie a te, un bacione

      Elimina
  15. Mi piace da matti l'idea di poterlo fare così semplicemente. Tengo a mente assolutamente! Bellissimo

    RispondiElimina
  16. caspita... io di solito lo compro già pronto ma preparato in casa è tutta un'altra cosa!!! complimenti. Mi sono iscritta al tuo blog, se ti va di fare lo stesso sui miei ti aspetto ♥ http://fulviaskitchen.it/ http://blog.giallozafferano.it/ilverdeintavola/

    RispondiElimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...