venerdì 5 aprile 2013

TORTA VINDO®

  
A Natale mi hanno regalato l'infuso "Portafortuna" acquistato al Peter's Tea House di Bolzano, un mix di frutta essiccata contenente ibisco, uva passa, quadrifogli di zucchero, caramello, panna, sambuco, lamponi, ribes nero e albicocca. Aromatico, intenso e gradevolissimo è l'infuso più buono che io abbia mai assaggiato nella mia vita! Da un pò mi frullava in testa l'idea di usarlo per realizzare un dolce, qualcosa di originale, che ben si abbinasse a quell'aroma inconfondibile e che lo mettesse in risalto. Il mio compleanno era l'occasione giusta per realizzare una torta e dar vita a questa mia idea, poi accantonata perché in quei giorni stavo male. Seppur in ritardo di 25 giorni, la torta sono riuscita finalmente a prepararla. La prima idea mi è venuta per la base, invece del pan di spagna o una torta margherita, ho realizzato una chiffon cake che non contiene burro e latte, ma olio e acqua, quindi ancora più leggera e soffice. Con l'acqua ho preparato un infuso bello carico, che aroma a parte, è servito anche per dare all'impasto una bella colorazione rosata. Come seconda idea, la crema. Mi serviva una crema delicata che non coprisse i profumi, ma che li esaltasse, e per la farcia della torta ho scelto la Camy Cream di cui vi ho già parlato. Una crema davvero deliziosa, che si prepara in fretta e non contiene uova. Terza idea lo sciroppo. Ho pensato di bagnare la torta con lo stesso infuso a cui ho aggiunto un pochino di Alchermes per dare quel tocco in più. L'Alchermes contiene cannella, chiodi di garofano, cardamomo e con l'infuso si sposa benissimo, ne accentua il sapore, senza sovrastarlo. Tutto sta nel dosare bene gli ingredienti, trovare il giusto equilibrio, in modo che i sapori si mescolino bene e nessuno predomini sull'altro. Quarta idea, la copertura. Ho scelto la glassa lucida al cioccolato fondente che con questi sapori ci sta benissimo. Per questa preparazione mi sono affidata alla ricetta di Paola Lazzari. Per ultimo, ma non meno importante, la scelta del nome da dare a questo dolce. Una torta così squisita doveva avere il nome giusto, un nome che per me avesse valore. Anche se lui non lo sa, da tempo mi ero ripromessa di dare il suo nome a un dolce e quel momento è arrivato. Senza alcun indugio, ho scelto di chiamarla Torta Vindo perché è dedicata proprio a lui, a Vindo, una persona a me molto cara. 
"Caro Vindo, questa torta con i suoi aromi, colori e sapori contiene mille sfumature, le stesse che caratterizzano la tua personalità e fanno di te una persona unica e speciale. Ti voglio bene!"

P.S.:
Ho rifatto questa torta per festeggiare un compleanno importante, se cliccate il link sottostante potete vedere le nuove fotografie della Torta Vindo.


Ingredienti

Per lo chiffon cake con uno stampo Ø 28-30 cm:
250 gr di farina "00" per dolci
250 gr di zucchero
150 gr di infuso alla frutta "Portafortuna" Peter's Tea House*
150 gr di olio di semi di girasole
8 uova
1 bustina di cremor tartaro
1 bustina di lievito per dolci
essenza di vaniglia
1 pizzico di sale

*preparato con 150 gr di acqua e 2 cucchiai di infuso

Per la camy cream:
500 gr di mascarpone
250 gr di panna fresca
170 gr di latte condensato zuccherato Nestlé
essenza di vaniglia

Per lo sciroppo:
300 gr di acqua
3 cucchiai di infuso alla frutta "Portafortuna" Peter's Tea House
3 cucchiai di zucchero
50 gr di liquore Alchermes

Per la gelatina:
½ bustina di gelatina di albicocche
125 gr di acqua
2 cucchiai di zucchero
 
Per la glassa lucida al cioccolato fondente:
300 gr di cioccolato fondente al 72%
250 gr di panna fresca
25 gr di burro
100 gr di glucosio

Per la decorazione: ribes bianco o rosso o cioccolato bianco

Preparazione

Per lo chiffon cake:
Separate il bianco dell’uovo dai rossi. Montate il bianco dell’uovo a neve con il cremor tartaro, il sale e un pò di zucchero. Montate insieme i rossi, l’olio, l’infuso, la farina, lo zucchero rimanente, l'essenza di vaniglia ed infine il lievito dopo aver mescolato il tutto nel battitore elettrico. Versate il composto con i rossi d’uova nel bianco montato a neve. Mescolate delicatamente dall’alto in basso, poi versate nello stampo imburrato ed infarinato ed infornate nel forno elettrico preriscaldato, cottura per dolce, a 150°C e fate cuocere per 60-75 minuti. Dopo la cottura tirate lo stampo fuori dal forno, fate raffreddare completamente la torta prima di passare alla farcitura.

Per la camy cream:
Gli ingredienti devono essere conservati in frigorifero. Prima dell'uso, vi consiglio di mettere in frigo anche la ciotola e le fruste così la crema montata si mantiene meglio. Per prima cosa montate la panna con l'essenza di vaniglia e conservatela in frigo. Poi montate il mascarpone a velocità medio alta per "gonfiarlo". Aggiungete a filo, sempre con le fruste in azione, il latte condensato. Le autrici della ricetta consigliano di stare attenti quando si versa il latte condensato, potrebbe servirne meno, bisogna fermarsi prima che la crema diventi liquida. Io personalmente non ho avuto problemi, mi è servito tutto il tubetto, la crema mi è rimasta bella soda. Infine aggiungete la panna precedentemente montata per far diventare la crema vaporosa. Conservatela in frigo.

Per lo sciroppo:
Preparate l'infuso, aggiungete lo zucchero e mettetelo a raffreddare. Una volta freddo aggiungete l'Alchermes e mescolate.

Per la gelatina:
Mescolate la gelatina in polvere con lo zucchero, poi aggiungete l'acqua e portate il preparato al bollore facendolo addensare per qualche minuto.
 
Per la glassa lucida al cioccolato fondente:
Scaldate la panna a 50°C insieme al glucosio, unite il cioccolato ed amalgamate il tutto, infine unite il burro fuso. Mescolate senza inglobare aria che produrrebbe delle bollicine sulla glassa. Usate la glassa a 30°C. Per questa preparazione è necessario un termometro. La glassa rimane molto lucida anche se il dolce si tiene in frigo.

Assemblaggio:
Dividete la torta in tre dischi uguali. Posizionate il primo disco su un piatto da portata e con il pennello in silicone spennellate lo sciroppo sulla superficie. Versate metà della camy cream e spalmatela lasciando libero 1 cm. del bordo. Coprite con il secondo disco, bagnatelo con lo sciroppo e versate l'altra metà della camy cream, lasciando sempre libero 1 cm. del bordo. Coprite con il terzo disco, bagnatelo con lo sciroppo e con un pennello ricoprite la torta con un velo di gelatina. Questa servirà a fare da collante e non farà fuoriuscire la farcia. Versate la glassa al cioccolato fondente partendo dal centro e con una spatola andate a ricoprire tutta la torta. Ho raccolto la glassa che colava ai lati e l'ho passata nuovamente sui bordi, in questo modo si avrà uno strato di cioccolato più spesso. Coprite la torta con un coperchio per torte e ponetela in frigorifero per qualche ora. Tirate fuori la torta dal frigorifero e decoratela a piacere, preferibilmente con ribes o cioccolato bianco. Coprite nuovamente la torta con un coperchio per torte e conservatela in frigorifero. Prima di servirla lasciatela qualche ora a temperatura ambiente.

41 commenti:

  1. A leggerne la composizione quell'infuso dev'essere meraviglioso. E questa torta golosissima e molto particolare. Un bacione, buon we

    RispondiElimina
  2. davvero stupenda!! Bravissima, anche nella fetta non c'è un imperfezione!!! Immagino che bontà!!
    Un bacione :)

    RispondiElimina
  3. Wow che signora torta eli che ci hai preparato! ma non ho capito bene di che si tratta questo infuso! sai che non ne ho mai sentito parlare? dove si compra? purtroppo causa allergia del momento devo stae lontana da frutta secca e cioccolato quindi guardo con l'acquolina in attesa di tempi migliori.. è meravigliosa! complimenti!!

    RispondiElimina
  4. Bellissima e supergolosa!!! Complimenti per il fantastico risultato!!! Un bacione e felice serata

    RispondiElimina
  5. wow che spettacolo!! bravissima come sempre, rimango sempre incantata io che come pasticcera sono davvero molto piccolina ^^

    RispondiElimina
  6. anche a me piace mettere gli infusi di frutta nei dolci, danno un profumo e un gusto unici!

    RispondiElimina
  7. che persona fortunata Vindo, ha ricevuto in dono una fantastica torta! a te mia cara un abbraccio enorme e l' augurio per un felice weekend!

    RispondiElimina
  8. Mamma mia sembra di sentirne il profumo, adoro gli infusi, m'hai messo una gran curiosità!!!
    Splendida la torta, originalissima!! Brava, ti abbraccio stretta e ti auguro un felice fine settimana!!!

    RispondiElimina
  9. accipicchia che bella, sarà a dir poco squisita, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. ma quanto è bella questa torta! è proprio sa provare!!! sempre bravissima Elisa!!ciao e buon week end!

    RispondiElimina
  11. Molto particolare per via dell'infuso, bella da morire, la proverei con molto piacere. Vindo avrà apprezzato sicuramente.

    RispondiElimina
  12. La tua torta è sublime,come tutte le tue ricette ^_^ la camy cream la conosco benissimo e la utilizzo spesso anch'io nelle mie torte e riscuote sempre un successo...complimenti cara e buon fine settimana :)

    RispondiElimina
  13. La torta ha un aspetto super goloso. NOn conoscevo questo infuso ma dagli ingredienti deve essere proprio buono.
    Baci e buon w.e.

    RispondiElimina
  14. Un gâteau bien gourmand. J'aime beaucoup.
    A bientôt

    RispondiElimina
  15. Una bella torta, di quelle che una sola fetta non può bastare ( almeno per me!!!).
    Ciao Chiara,un abbraccio.

    RispondiElimina
  16. Sai che non ho ancora capito bene come sia quest'infuso...ma quanto mi piace l'idea che tu l'abbia usata per questa torta, che è un tripudio di gusto insieme con la camy cream e quella ganache meravigliosa! Fortunato il tuo amico, anche per la dedica <3
    un bacione

    RispondiElimina
  17. Coomplimenti, veramente bella e particolare, mi piacerebbe assaggiare l'infuso!!!

    RispondiElimina
  18. una torta golosissima e anche molto elegante nella presentazione!
    buon we
    Alice

    RispondiElimina
  19. Che meraviglia mai vista mai sentita deve essere da urlo!

    RispondiElimina
  20. Che idea bellissima quella di dedicare una torta speciale ad un amico speciale!!
    Baci

    RispondiElimina
  21. Ma è perfetta, soprattutto l'interno non c'è una sbavatura!!! Buon week end :)

    RispondiElimina
  22. una torta bella da vedere e morbida da mangiare!

    RispondiElimina
  23. wowoowowowo che meraviglia un abbraccio simmy

    RispondiElimina
  24. è bastata un'occhiata a questa torta per decidere, a scatola chiusa, senza mai averla provata, che quella crema bianca stupenda sarebbe diventata la farcitura della torta che sto facendo per la mia cuginetta...ebbene, è strepitosa! grazie della ricetta :D

    RispondiElimina
  25. questa crema è assolutamente da provare!!!complimenti ^_^

    RispondiElimina
  26. Fantastica!! Segno suito la ricetta. Buon we Daniela.

    RispondiElimina
  27. ton gâteau est magnifique mais surtout bien gourmand
    bonne journée

    RispondiElimina
  28. è davvero superlativa, negli ingredienti, per non parlare della decorazione. mitica :-*

    RispondiElimina
  29. Una vera goduria per gli occhi e per il palato! l'idea e la combinazione di ingredienti è strepitosa!!!! bravaaaa!!!

    RispondiElimina
  30. Ma che meraviglia!!! Davvero bravissima: una torta che viene voglia di provare al più presto (pensa che io quell'infuso lo consco bene perché lo compro dal mio rivenditore di tè preferito!!! ;) )
    Un bacione e complimenti!!!
    p.s. mi sono anche un po' commossa per la dedica...

    RispondiElimina
  31. La camy cream mi mancava... ma da adesso, mi sa che non la lascerò più *.*
    Baci
    Gialla

    RispondiElimina
  32. Uau, que maravilha.
    Kiss, Susana
    Nota: Ver o passatempo a decorrer no meu blog:
    http://tertuliadasusy.blogspot.pt/2013/06/3-edicao-do-projeto-escolha-do.html

    RispondiElimina
  33. Grazie a tutti per i graditissimi commenti, un abbraccio

    RispondiElimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...