giovedì 1 novembre 2012

TARALLINI AL FINOCCHIETTO


Gustosi e fragranti, genuini e naturali, i Tarallini al Finocchietto sono un prodotto tipico di alcune regioni del sud Italia, ottimo per uno spuntino in ogni momento della giornata. I miei preferiti sono senza dubbio quelli al finocchietto, ma volendo potete ometterlo o sostituire il finocchietto con pepe, peperoncino, semi di papavero, cipolla, olive, pomodori ed origano, per creare delle ghiotte e sfiziose varianti.

Ingredienti:

500 gr di farina "00"
150 ml di vino bianco
130 ml d'olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino di sale fino
8 gr di lievito di birra
1 cucchiaio di semi di finocchio

Preparazione:

Su una spianatoia versate la farina, aggiungete il lievito sciolto in poca acqua, i semi di finocchio, l’olio, il vino e il sale. Impastate fino ad ottenere una pasta omogenea e abbastanza elastica che farete riposare in un luogo tiepido per circa 60-90 minuti. Riprendete la pasta e ricavatene dei cilindri dello spessore di un dito, richiudeteli nella tipica forma del tarallo, facendo aderire bene le estremità. In una pentola capiente portate a bollore abbondante acqua leggermente salata e tuffatevi pochi tarallini alla volta. Quando verranno a galla ritirateli con la schiumarola e trasferiteli su un canovaccio pulito per farli asciugare. Una volta asciutti, rivestite una teglia di carta forno, adagiatevi i tarallini e fateli cuocere nel forno preriscaldato a 180° per circa 20-30 minuti o finché saranno dorati e croccanti. Lasciateli raffreddare e conservateli in un recipiente ermetico o in bustine per alimenti affinché non perdano la loro fraganza.


17 commenti:

  1. Una droga!!! Non saprei definirli in altro modo! Se inizio a sgranocchiare non smetto più :D! Sono perfettissimi. Un bacione, buon fine settimana

    RispondiElimina
  2. ha ragione Federica, sono una droga..Mio figlio li adora e adesso non li comprerò più, li faremo insieme, grazie ! Un bacione...

    RispondiElimina
  3. Buonissimi, ti sono venuti perfetti, complimenti! Io adoro quelli all'olio di oliva ma anche così mi piacciono molto! :) Un bacio e buona serata!

    RispondiElimina
  4. Sono meravigliosi!
    Uno tira l'altro... Te ne è rimasto ancora qualcuno?
    Ti aspetto da me.

    RispondiElimina
  5. non sai da quanto voglio provare a prepararli! salvo subito la ricetta! grazie elisa

    RispondiElimina
  6. Di questi..uno tira l'altro! buonissimi e semplici da preparare!
    un bacione

    RispondiElimina
  7. la mia esclamazione? madonna miaaaaaaaaa sono quelli che mangiavo da piccola si si sono loro e io me li faccio ........:) buonissimi

    RispondiElimina
  8. Da ora sono una tua nuova sostenitrice!!! Dei tuoi taralli ne mangerei fino a scoppiare.....
    Ottimi! Se ti fa piacere puoi unirti ai miei sostenitori così saremo sempre in contatto!!!
    Buona domenica
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  9. quanto mi piacciono i taralli, uno tira l'altro, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  10. tesoro buonasera e buon lunedì:* sono tornata dopo qualche giorno di vacanza! i tarallini sono semplicemente eccezionali e i tuoi sembrano proprio comprati! perfetti direi! un abbraccio carissima :*

    RispondiElimina
  11. buonissimi!!!! mi hai fatto venire gola ;)

    scusami per la mia assenza, questo periodo è incasinatissimo tra studio, scuola guida e altri impegni e quindi non ho molto tempo per controllare il blog...

    questa ricetta comunque è fantastica, mi hai fatto venire volgia di taralli!

    buona serata,
    Michela

    RispondiElimina
  12. Io questi non li posso fare che poi li mangio tutti appena sfornati! Bellissimi!

    RispondiElimina
  13. Ciao ci sono due premi per te!!!
    Dana et Dana

    RispondiElimina
  14. Semplicemente fantastici e hanno una forma bellissima :) perfetti proprio! bravissima come sempre :-***

    RispondiElimina

  15. Hola!
    Tu blog está genial, me encantaria afiliarlo en mis sitios webs de Turismo y por mi parte te pediría un enlace hacia mis web y asi beneficiarnos ambos con mas visitas.

    me respondes a munekitacate@gmail.com

    Saludoss!!

    RispondiElimina
  16. ho seguito la tua ricetta passo passo,gettati nella pentola subito sono venuti a galla, in forno dopo 30 minuti sono ancora crudi. dove ho sbagliato, posso fare qualcosa per rimediare. ciao grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola, come amo ripetere sempre, i minuti di cottura sono puramente indicativi, bisogna regolarsi sempre in base al forno che si possiede in casa. Nel tuo caso forse ci voleva un pò più di tempo. Se noti nella ricetta, dopo i minuti di cottura, ho anche aggiunto "o finché saranno dorati e croccanti". Son sicura che la prossima volta andrà meglio. Buona serata :)

      Elimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...