sabato 22 settembre 2012

TORTA RUSSA


La Torta Russa, nonostante il nome, è una torta italianissima tipica della città di Verona. E' conosciuta infatti anche come "Torta di Verona" o "Torta Russa di Verona". Sul perché sia stata chiamata "Russa" ci sono due ipotesi. La prima, perché dovrebbe assomigliare ad un colbacco russo. La seconda ipotesi, più accreditata e riportata anche da un articolo del Corriere della Sera, racconta del pasticcere Berti che faceva dolci sulle navi e quando nel 1966 s'inventò questa delizia si trovava ad Odessa e per questo la chiamò Torta Russa. La prima volta che sono venuta a conoscenza dell'esistenza di questo dolce, mi trovavo in un gruppo di cucina su Facebook, una signora pubblicò la sua ricetta con foto e mi incuriosii moltissimo, quella torta rustica dal colore ambrato, con una base di pasta sfoglia e un ripieno di mandorle ed amaretti dovevo assolutamente assaggiarla! Qualcuno di voi che mi segue da tempo, forse ricorderà che io ho un debole per i dolci con le mandorle e gli amaretti, quindi non potevo assolutamente perdermi questa leccornia! In rete si trovano tante ricette, ma io come al solito ho voluto metterci lo zampino e crearmi la mia ricetta personale, cercando di restare il più possibile fedele alla ricetta originale. C'è infatti chi mette nell'impasto anche qualche cucchiaio di cacao o pezzetti di cioccolato fondente, chi usa il rum per aromatizzarlo e chi nelle proporzioni tra mandorle ed amaretti, fa predominare o l'uno o l'altro ingrediente. Personalmente credo che nel mezzo sia la giusta misura. Lo diceva pure Orazio "in medio stat virtus", infatti io ho preferito usare le stesse dosi per mandorle ed amaretti per un giusto equilibrio di sapori. Non ho aggiunto nemmeno il cacao (o cioccolato fondente) per far risaltare ancora di più il sapore delle mandorle e degli amaretti. Ed ora eccovi la ricetta.

Ingredienti per uno stampo di Ø 22-24 cm

1 confezione di pasta sfoglia rotonda
3 uova grandi
150 gr di burro ammorbidito
150 gr di zucchero
150 gr di farina '00' per dolci
150 gr di mandorle macinate*
150 gr di amaretti sbriciolati
1 bustina di lievito per dolci
½ fiala di aroma di mandorla*
1 pizzico di sale
qualche mandorla per decorare (facoltativo)

*alcuni usano le mandorle con tutta la pellicina, io preferisco usarle pelate perché mi piacciono di più
*chi volesse accentuare l'aroma di mandorla può usare l'intera fialetta. Volendo potete sostituirla con 2 cucchiai di liquore Amaretto o una fiala di rum
*se lo desiderate potete aggiungere alla farcia 2 cucchiai di cacao oppure 60-70 gr. di cioccolato fondente tritato (o gocce di cioccolato fondente)


Preparazione:

Con lo sbattitore elettrico, montate le uova con lo zucchero e il burro a pomata. Sempre mescolando, aggiungete l'aroma di mandorla, la farina, il lievito e per ultimi le mandorle e gli amaretti macinati. Se l'impasto risultasse troppo asciutto aggiungete un pochino di latte per ammorbirdirlo. Mescolate il tutto. Stendete la pasta sfoglia in uno stampo a cerniera ricoperto da carta forno (io uso Cuki), versate la farcia e livellatela, decorate il centro con qualche mandorla e ripiegate i bordi verso l'interno. Cuocete nel forno ventilato a 160°C per circa 50-60 minuti o fino a quando la torta non risulterà con i bordi dorati. Chiaramente le indicazioni del forno sono puramente indicative, dovete regolarvi sempre in base al forno che possedete in casa. Una volta raffreddata, potete spolverare la torta di zucchero a velo.

31 commenti:

  1. sarebbe piaciuta molto al mio papà, lui adorava le torte con le mandorle, ricordo che andava in pasticceria e quando rientrava sapevamo anche senza aprire il pacchetto che dentro c'era una torta con le mandorle.....Buon we cara, un bacione...

    RispondiElimina
  2. ma ch ebonta' non la conoscevo per niente ,che buona

    RispondiElimina
  3. Mai sentita prima, e già vedo che mi sono persa qualcosa :-)

    RispondiElimina
  4. Conoscevo la treccia russa ma questa torta non l'avevo mai sentita prima. E' stata davvero una golosissima scoperta, adoro mandorle e amaretti :) Un bacione, buona domenica

    RispondiElimina
  5. è da un pò che non la faccio, è buonissima! la tua è stupenda!!!baciiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  6. Me encanta, me la apunto y la voy a hacer pronto.

    Saludos

    RispondiElimina
  7. è semplicemente fantastica,adoro anch'io le mandorle e gli amaretti,la faro' sicuramente...buona domenica ^_^

    RispondiElimina
  8. ottima scelta quella di utilizzare dosi uguali di mandorle ed amaretti perché quest'ultimi, hanno un sapore più forte e coprirebbero secondo me quelle delle mandorle, complimenti una torta da provare Rosalba

    RispondiElimina
  9. Non conoscevo questa torta ma mi sembra una bontà!!
    Buona domenica!

    RispondiElimina
  10. brava, adesso ci delizi anche con ricette di pasticceria internazionale, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. tesoro buonasera:* ma sai che io la torta russa nn la conoscevo? com'è possibile!*_* una stra-golosità tutta da provare!! il guscio di sfoglia perfettamente sposato con il ripieno! devo assolutamente realizzarla anch'io! un abbraccio <3

    RispondiElimina
  12. Molto particolare e buona questa torta, assolutamente da provare! Amaretti e mandorle, binomio perfetto! Bravissima come sempre :) Un bacione e buona serata!

    RispondiElimina
  13. Veramente golosa e invitante!!! Bravissima come sempre, un bacione

    RispondiElimina
  14. Quello che una bella torta! mi piace il tuo blog e tutte le tue ricette! Così felice di avervi trovato!

    Ciao,
    Rosalinda in USA

    'la bella vita'
    http://italianbellavita.com

    RispondiElimina
  15. deve essere profumatissimo questo dolce, non lo conoscevo affatto ma è proprio da provare

    RispondiElimina
  16. Non conoscevo questo dolce ma ora ho una voglia matta di provarlo

    RispondiElimina
  17. E' da tempo che mi sono ripromessa di farla, dev'essere squisita!
    Intanto la ricetta la segno, poi si vedrà! ;-)

    RispondiElimina
  18. ha ha ha ha ma quante ne sai :) ogni volta mi stupisci con questi dolci! bravissima!!!!!!

    RispondiElimina
  19. Nuova nuova anche per questa ricetta, ha un magnifico aspetto, la sfoglia che trattiene tutto quel meraviglioso ripieno è davvero invitante. La farò sicuramente :)

    RispondiElimina
  20. Mai provata, devo rimediare dato che sembra davvero golosissima!

    RispondiElimina
  21. Favolosa questa torta! Buona giornata Daniela.

    RispondiElimina
  22. Anche io adoro mandorle e amaretti !! Ciao Italians

    RispondiElimina
  23. Questa torta è da fare, ho già copiato la ricetta, grazie per averla postata!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  24. Ciao! voglio proprio provarla a fare questa bellissima torta.. grazie per l'idea!

    Oggi è il mio 1° blog compleanno e per l'occasione ho creato un contest per festeggiare. Ti invito a vedere di cosa si tratta (www.grembiule-presine.com) e a partecipare se l'idea ti piace!! ovviamente anche un po' di passaparola è gradito!!

    grazie grazie.... ti aspetto eh! ^_^

    RispondiElimina
  25. ...ma se la facessi senza mandorla che sono allergica?

    RispondiElimina
  26. questa torta mi piace un sacco! e se ci aggiungessi i pinoli?
    se ti va passa a farmi un saluto :)

    RispondiElimina
  27. mitica torta veronese. Mia nonna me la faceva sempre. La mia super favorita

    RispondiElimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...