martedì 12 giugno 2012

PANE DI KAMUT E OLIVE VERDI


Qualche mese fa, ho acquistato un pò di farine della Molino Rossetto perché ero curiosa di provare alcuni loro prodotti, e tra questi c'era anche la farina di Kamut. Da un pò di giorni avevo una voglia matta di panificare, era parecchio tempo che non lo facevo, mi son ricordata di questa farina e così ho realizzato il Pane di Kamut e Olive Verdi, un pane che si mantiene gustoso e morbido per diversi giorni. Ma non posso continuare a parlare di Kamut senza accennarvi qualcosa sulle sue origini e sulle sue proprietà. Il Kamut è un cereale molto antico, si pensi che già più di 5.000 anni fa era coltivato dalla popolazione egiziana; il suo aspetto è simile a quello del grano, con la differenza che i suoi chicchi hanno dimensioni più grandi e per questo motivo viene anche chiamato grano gigante. Dopo un periodo di oblio, questo cereale è stato riscoperto nel secolo scorso, più o meno attorno al 1940, ma la sua diffusione su larga scala è cominciata praticamente negli anni '70 ad opera di un agricoltore americano di nome Bob Quinn, a cui si deve anche attribuire il nome Kamut, il cui significato è "anima della terra". Il Kamut, a differenza del grano tradizionale, è molto ricco di minerali, ma la sua fama è dovuta anche al fatto che da lunghi studi condotti si è scoperto che il 70% delle persone che non tollerano il grano tradizionale a causa di reazioni allergiche, possono tranquillamente consumare il Kamut. Le stesse indicazioni non valgono però per chi è celiaco, il Kamut contiene glutine e quindi non può essere consumato dalle persone intolleranti al glutine. Il Kamut deve le sue ottime proprietà al patrimonio genetico rimasto inalterato nel tempo; a differenza degli altri tipi di frumento esso non è stato mai manipolato a livello genetico e conserva tutt'ora le sue caratteristiche originali. Ha inoltre una buona digeribilità e assimilabilità, e grazie alla presenza di selenio, che ha proprietà antiossidanti, è in grado di proteggere l'organismo dagli effetti dei radicali liberi. Per concludere, ricordo inoltre che il Kamut grazie alla sua costituzione molto robusta, non necessita di pesticidi o fertilizzanti chimici, e per questo motivo è coltivato esclusivamente secondo coltura biologica.

Ingredienti:

500 gr di farina di Kamut
290 gr d'acqua
3 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
1 cucchiaino di sale
1 cucchiaino di zucchero
½ cubetto di lievito di birra fresco
100 gr di olive verdi denocciolate

 

Preparazione:

 

Per questo impasto ho usato la macchina del pane. Versate nel cestello l’acqua, l’olio, la farina già miscelata al sale e allo zucchero, infine il lievito di birra. Impostate la mdp sul programma per impasto e lievitazione. Al primo segnale acustico versate le olive e fate terminare il programma. Al termine della lievitazione prendete l’impasto, date la forma desiderata e adagiatelo su una teglia ricoperta di carta da forno. Lasciate riposare per altri 15 minuti. Preriscaldate il forno a 200°C e infornate per circa 30-35 minuti o fin quando il pane non risulterà dorato. Potete impastare il pane anche a mano in questo modo: miscelate alla farina il sale, lo zucchero e il lievito. Disponetela a fontana e versatevi al centro l’acqua poco alla volta e l’olio. Impastate energicamente per dieci minuti, incorporate le olive e lavorate ancora per 10 minuti. Formate una palla e lasciatela riposare fino al raddoppio. Poi seguite lo stesso procedimento descritto sopra.

62 commenti:

  1. Adoro la farina di kamut per il pane e non solo. Il tuo ha un aspetto davvero sofficioso e con le olive è proprio stuzzicante. Bacioni, buona giornata

    RispondiElimina
  2. porto il salame e il vino, facciamo merenda insieme? Un abbraccio e buona giornata....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima idea, sai che buono? Un bacione e buona domenica

      Elimina
  3. Spendida ricetta adoro la farina di Kamut, il pane è venuto benissimo, complimenti

    RispondiElimina
  4. La Harina de Kamut está buenisima, me encanta este pan.

    Saludos

    RispondiElimina
  5. spettacolare questo pane!!!!!!!!!!!!!aspettamiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  6. mmmm che buono questo pane...anche io oggi sono andata di panini con le olive!!! proverò anche con la kamut! un bacio

    RispondiElimina
  7. Fantastico!!! poi con quella bella fetta di affettato vien proprio voglia di dargli un morso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Peccato non avessi anche un pò di salame, sai che buono?

      Elimina
  8. Ho un debole per il pane fatto in casa, e questo è assolutamente da provare! Grazie per la ricetta!

    RispondiElimina
  9. Il kamut mi ispira molto e nn l'ho mai utilizzato adesso dopo tutte queste dettagliate spiegazioni capisco perchè è divento molto gettonato ... devo assolutamente rimediare!! il tuo pane è favoloso! la morbidezza si vede dalle foto (bellissime tra l'altro) un bacione grande :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simona, provalo son sicura che ti piacerà. Un bacione

      Elimina
  10. il pane di kamut non l'ho ancora mai preparato ma visto il tuo gustoso risultato segno la ricetta per rifarlo quanto prima, e poi è così soffice, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  11. Che meraviglia questo pane, è bellissimo , complimenti. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  12. Che buonoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo bravaaaaaa

    RispondiElimina
  13. col caldo che sta facendo non lo sto facendo più il pane in casa, ma questo lo provo di sicuro...il kamut a me piace molto anche consumato con i legumi o in insalata!

    RispondiElimina
  14. Che bel blog!Da oggi ti seguo :) ha un nome un po' cattivello ;) ma in fondo penso sia anche un po' vero!

    RispondiElimina
  15. Buonissimo! soffice e con pure le olive gustose nell'impasto! perfetto per cena..ma anch eda solo ;)
    baci baci

    RispondiElimina
  16. L'aspetto è veramente strepitoso...chissà che sapore!!! :-))

    RispondiElimina
  17. quella fetta col prosciutto me la papperei volentieri io adesso :-P
    brava!

    RispondiElimina
  18. bellissimo il tuo pane,anch'io uso spesso la macchina del pane...peccato pero' che qui da me non si trovi la farina di kamut:( ne sento tanto parlare,ma mai assaggiata....spero un giorno di trovarla...baci ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a comprarla online sul sito della Molino Rossetto o su quello Lo Conte, sono entrambi validi! Un bacione

      Elimina
  19. lo sto preparando ma senza olive perchè non ne ho in casa ....poi ti dico

    RispondiElimina
  20. mammamia che vedoooo!!!! ho l'acquolina che mi sta inondando la tastiera.... sei veramente super <3

    RispondiElimina
  21. ma che bello questo pane! me l'ero perso! bravissima cara, bella ricetta :-*** buon pomeriggio!!!!

    RispondiElimina
  22. Sembra morbido e saporito, ne mangerei una fetta ora! .....ti è venuto proprio bene!

    RispondiElimina
  23. Ciao!! Vorrei fare questo pane venerdì sera per anche la gioia del mio ragazzo; ma che stampo hai usato per infornare il pane? credevo lo avessi cotto nella mdp. Inoltre, se uso mezza bustina di lievito è la stessa cosa?Perchè altrimenti non saprei dove inserire il lievito sciolto in acqua, che viene prelevata dalla quantità elencata? grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisabetta, ma che bel nome! Come stampo ho usato quello da plumcake foderato di carta forno. Per quanto riguarda la mezza bustina di lievito, se corrisponde a mezzo cubetto di lievito di birra fresco, va benissimo! Per quanto riguarda il quantitativo d'acqua usata quello dipende dal tipo di farina, cioè la marca, che uno sceglie. Ogni farina ha un suo assorbimento e quindi potrebbe volerci più o meno acqua rispetto alle dosi da me indicate. Io ho usato la farina di Kamut della Molino Rossetto e per quella vanno bene 290 grammi di acqua. Nel caso tu usassi un'altra farina, ti consiglio di aggiungere un pò meno acqua, inizi da 200 grammi e poi man mano ti regoli se aggiungerne altra fino a trovare la giusta misura. Se usi la macchina del pane te ne accorgi osservando le pareti del contenitore, l'impasto non deve restare molliccio e attaccato alla parete, ma deve staccarsi senza ungerla. Riguardo al lievito o lo metti asciutto o sbriciolato non importa, l'acqua puoi toglierla per esempio dai 200 grammi iniziali e poi se serve dell'altra ne aggiungi un pò per volta, mai tutta insieme. Un'ultima cosa, io ho usato lo stampo da plumcake in alluminio per mia scelta, ma chiaramente puoi usare la macchina del pane anche per la cottura. Spero di essere stata chiara, altrimenti chiedi pure. Ciao e buona serata :)

      Elimina
  24. Ti ringrazio per la risposta veloce e dettagliata! Scusami,ma riguardo il lievito sciolto, mi ero confusa con un'altra ricetta. Grazie per il consiglio dello stampo. La settimana scorsa ho provato il pane con la farina di Rossetto(che tra l'altro conosco bene,dato che abito in un paese vicino)ma ho seguito le istruzioni sulla confezione,senza olio e cottura senza forno ma nella mdp:il risultato buono ma non eccezionale.Proverò la cottura in forno che già m'ispirava...Grazie ancora! Elisabetta

    RispondiElimina
  25. Scusami, mi sono dimenticata un'ultima cosa: il forno va ventilato o statico?
    grazie nuovamente!!
    Elisabetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho seguito le istruzioni sulla confezione, ma poi ho apportato qualche modifica personale come il quantitativo d'olio da aggiungere. Io uso sempre il forno ventilato, anche quando non è indicato, perché mi ci trovo bene. Ciao :)

      Elimina
  26. ciaooo!!!! ottimo questo pane!!! mi sto avvicinando, da poco, a queste farine alternative e devo ammettere che sono eccellenti!!!!
    ottima idea!!!! un abbraccio!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Mimma, a me piacciono tantissimo queste farine alternative, tipo quella di Kamut, per cui ben vengano! Ti auguro una buona panificazione! Un abbraccio a te

      Elimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...