sabato 13 agosto 2011

KRAPFEN E CIAMBELLE


Per la gioia di alcuni amici e colleghi, che mi hanno espressamente richiesto la ricetta dei krapfen e ciambelle che hanno avuto modo di gustare, propongo l'ennesima ricetta di queste frittelle molto golose. Anche queste, come quelle delle ricette precedentemente pubblicate, sono molto soffici e profumate, e se conservate bene, restano morbide anche il giorno successivo. Colgo l'occasione per augurare a tutti voi buone vacanze e un sereno e allegro Ferragosto!

Ingredienti per circa 16 krapfen e 11 ciambelle:

250 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00 per dolci
100 gr di fiocchi di patate
85 gr di burro morbido
85 gr di zucchero semolato
3 uova grandi
5 gr di sale
200-250 ml di latte tiepido*
1 fiala aroma limone
½ cubetto di lievito di birra fresco
1 litro e ½ di olio di arachidi per friggere

*in base all'assorbimento della farina

Preparazione con la macchina del pane:

Sciogliete il lievito in un pò di latte e versatelo nella MdP. Aggiungete i fiocchi di patate e idratateli con il latte tiepido rimasto. Unite le uova, lo zucchero, il burro ammorbidito, la fiala di limone, le farine e il sale. Avviate il programma impasto per circa 20-25 minuti, stoppate prima della lievitazione e riavviate una seconda volta per intero; in questo modo l'impasto risulta più asciutto e lucido (incordato). Lasciate lievitare nella MdP fino a un massimo di 2 ore. Stendete l'impasto con il matterello ad un’altezza di 1.5-2 cm. di spessore e ricavatene delle ciambelle e krapfen di 8 cm. di diametro. Poneteli su teli infarinati per farli lievitare in un luogo tiepido per circa 1.30-2 ore. Friggete con olio di arachidi molto caldo, ma a fiamma moderata. Adagiateli su carta fritti e zuccherate. Farcite con crema pasticcera, nutella o marmellata a piacere.

Preparazione con l'impastatrice:

Amalgamate lo zucchero e il burro fino ad ottenere un composto spumoso, aggiungete le uova, un pò di latte con il lievito sciolto, la fiala di limone, i fiocchi di patate bagnati con il latte rimasto e in ultimo le farine e il sale. Impastate bene fino all'incordatura (deve avere un aspetto asciutto e lucido). Lasciate riposare in un luogo tiepido per circa 1.30-2 ore. Passato questo tempo stendete l’impasto con il matterello ad un’altezza di 1.5-2 cm. di spessore. Con un coppapasta formate delle ciambelle e krapfen che andrete a porre su teli infarinati per farli lievitare in un luogo tiepido per circa 1.30-2 ore. Dopo friggete le ciambelle e i krapfen in olio caldo a fiamma moderata, adagiateli su carta fritti e zuccherate. Farcite con crema pasticcera, nutella o marmellata a piacere.

Ingredienti per la crema pasticcera:

½ litro di latte intero
100 gr di zucchero
4 tuorli d'uova
70 gr di farina*
1 noce di burro
1 fiala di limone o vaniglia

*potete sostituirla con amido di mais e/o fecola di patate

Preparazione:

Fate scaldare il latte in una capiente casseruola con una noce di burro, poi toglietelo dal fuoco. In una terrina a parte lavorate i tuorli con lo zucchero, con l'aiuto di uno sbattitore elettrico o a mano, poi incorporate pian piano la farina setacciata. Togliete il latte caldo dal fuoco e versatelo a filo, continuando a mescolare, nel composto di uova, farina e zucchero. Aggiungete una fiala di limone. A questo punto portate ad ebollizione il tutto e, mescolando continuamente, lasciate bollire a fuoco dolce per alcuni minuti finché il composto si addensi, sbattendo di continuo con la frusta per evitare che si formino grumi. Spegnete il fuoco e lasciate raffreddare la crema, mescolando di tanto in tanto.

10 commenti:

  1. Comodissimo sistema usare i fiocchi di patate, io di solito scaldo le patate poi le passo e... via di seguito, adesso risparmierò questo passaggio!! Grazie

    RispondiElimina
  2. Spero abbiate passato un buon ferragosto. Grazie a tutti come sempre per i vostri graditi commenti:

    @ Maria: prova con i fiocchi di patate, verranno ancora più soffici!

    @Mariabianca: benvenuta!

    RispondiElimina
  3. spettacolari. anch'io faccio le ciambelle con le patate, ma voglio provare con la tua ricetta. perche' le mie sono pure buone, ma non esattamente come vorrei. anche se mi sa che il mio problema e' la frittura. e' una cosa che non mi piace fare a casa e cosi' influenzo il risultato con la mia negativita' :D

    RispondiElimina
  4. Ciao maaleeesh, in effetti per questo tipo di ricette il punto più delicato è proprio la frittura, bisogna stare attenti altrimenti si bruciano all'esterno e dentro restano crudi. Certamente una friggitrice o quei coperchi che fanno ora faciliterebbero il compito, però neppure io li posseggo, per cui cerco di mantenere la fiamma moderata senza far bruciacchiare troppo l'olio. Ciao e buona domenica :)

    RispondiElimina
  5. grazie per il suggerimento. credo che tu abbia proprio centrato il punto. le mie risultano sempre un po' troppo scure all'esterno :(

    RispondiElimina
  6. Vedrai la prox volta andrà meglio.

    P.S.: Ho dato un'occhiata al tuo blog è davvero carino, ho letto l'articolo sul saluto, mi è piaciuto molto! Ciao e buona giornata :-)

    RispondiElimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...