lunedì 22 agosto 2011

CALAMARI "FRITTI" AL FORNO


Non sono abituata a guardare i programmi pomeridiani, per prima cosa perché a quell'ora sono al lavoro, per seconda cosa perché non mi piacciono granché. Ad eccezione di un pomeriggio dello scorso inverno, quando sono rientrata a casa un pò prima del solito, mi è capitato di guardare il programma condotto da Paola Perego. Durante la trasmissione c'era un piccolo spazio dedicato alla cucina, la rubrica “Le ricette di Federica” presentata dalla giornalista Federica De Denaro. La ricetta di quel giorno era Calamari "Fritti" al Forno. In pratica i calamari tagliati ad anello venivano passati in un'impanatura costituita da farina e pangrattato in parti uguali e poi cotti al forno. Ripeto spesso che raramente mangio fritti, per cui questa ricetta ha destato la mia attenzione e l'ho trascritta al volo. Da allora son passati molti mesi, ma finalmente mi son decisa a provarla e sapete una cosa? I calamari cotti così mi son piaciuti davvero tanto!

Ingredienti:

½ kg di calamari
3 cucchiai di farina di semola rimacinata*
3 cucchiai di pangrattato
olio extravergine d'oliva
sale
pepe

*la giornalista non ha specificato quale farina usare ed io ho preferito la semola

Preparazione:

Lavate, pulite i calamari e tagliateli ad anelli. In un recipiente versate la farina e il pangrattato in parti uguali, aggiungete un pò di sale e pepe e mescolate. Impanate gli anelli di calamaro, scuotete la farina in eccesso e poneteli in una teglia ricoperta di carta forno unta con un pò di olio. Cuoceteli nel forno a 200-220° per circa 15-20 minuti finché non risulteranno dorati e croccanti. Serviteli caldi.

26 commenti:

  1. Con piacere, ma fa presto che stanno finendo! ;-)

    RispondiElimina
  2. Io vado matta per i calamari fritti, ma visto che, appunto, son fritti, non me li concedo così spesso. Copio&incollo alla velocità della luce! :D

    RispondiElimina
  3. Anche a me piacciono i fritti, ma sto attenta a non esagerare, questa mi pare una buona alternativa e poi si preparano velocemente, il che non guasta!

    RispondiElimina
  4. questa ricetta te la copio...faccio pochi fritti ma questa è da fare

    RispondiElimina
  5. Sembrano fritti veri! Non amo friggere e il mio stomaco non va neanche molto d'accordo col fritto. Questo suggerimento lo prendo al volo ^__^ Grazie, buona serata

    RispondiElimina
  6. buonissimi li faccio simili e piacciono sempre tanto!!!baci!

    RispondiElimina
  7. Ma questo è un miraggio! Dopo tanto mangiare carne in montagna, questo piattino mi sembra un'oasi nel deserto :))) delizioso!!
    Valentina

    RispondiElimina
  8. fantastico. giusto qualche giorno fa chiedevo come fare per preparare i calamari al forno (vista la mia avversione per il friggere) ed eccoli qui. mi avevano detto proprio di questa trasmissione! grazie

    RispondiElimina
  9. La frittura di pesce la mangio molto poco proprio perchè odio friggere. Questa dei calamari al forno è una buonissima idea.

    RispondiElimina
  10. @ Valentina: Grazie :)

    @ lerocherhotel: Provali e poi mi dirai ;-)

    @ maaleeesh: Mi fa piacere, allora questa ricetta cade proprio a "fagiuolo"

    @ Natalia: Vero e sono sicuramente più leggeri e dietetici

    RispondiElimina
  11. Ma dai... così sono adatti anche ai piccolini! Ci provo di sicuro, almeno mangiano il pesce senza storie!

    RispondiElimina
  12. Ciao! anch'io non amo friggere per tanti motivi (schizzi d'olio ovunque...puzza infinita in tutta la casa...e poi il fritto è sempre un po' pesantino e calorico!ovviamente...ogni cosa fritta è comunque DIVINA...pure una ciabatta!) e questa ricetta mi ispira un sacco proprio perchè utilizza il forno! devo provarla! assolutamente! Ti farò sapere...
    Roby

    RispondiElimina
  13. Ciao Roby, spero che questi calamari ti piacciano come sono piaciuti a me! Tra l'altro oltre a essere più leggeri di quelli fritti, si preparano anche più in fretta, per cui può essere un'idea per un secondo abbastanza veloce. Fammi sapere! Buona serata :)

    RispondiElimina
  14. mmmmm....con questi mi hai steso, si, mi rendo conto che sono le 10 di mattina ma...devono essere qualcosa di divino!!!

    RispondiElimina
  15. Ciao, sono contenta di essere capitata nel tuo blog, anch'io li faccio: buoni, pratici e leggeri; però la ricetta l'ho presa dalla Parodi...

    RispondiElimina
  16. Ciao Anna, sei la benvenuta. Alla fine gira gira le ricette son sempre le stesse con piccole modifiche, son rare le ricette davvero originali, però va bene così. L'importante è il risultato. Ciao e alla prossima :)

    RispondiElimina
  17. che buonii,hanno un aspetto davvero delizioso e si evitano anche quei fastidiosissimi schizzi
    baci
    Ketti :D

    RispondiElimina
  18. Di questi si che ne mangerei una bella porzione abbondante, chi sa se un giorno non li provo anche io, grazie della ricetta !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco, piacciono tantissimo anche a me! Un abbraccio

      Elimina

Ti do il mio benvenuto con queste parole: ogni persona, piccola o grande, che passa nella nostra vita è unica. Lascia sempre un pò di sé e prende un pò di noi. Grazie per aver incrociato il mio cammino!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...